"Il Museo del Mare" di Fabio Pi...

Contribuisci
Icon close white
Loading pp black
Italia
Design, Viaggi, Formazione
Widget
Copia il codice qui sotto ed incollalo nel tuo sito web o blog
Testo copiato
Shortlink
Testo copiato

"Il Museo del Mare" di Fabio Pilato

Vogliamo realizzare il sogno del "Maestro del ferro", una casa per le sue opere: i pesci immortali

20.019€
-8 giorni
50%
40.000€
Contribuisci

Tutto o niente Questo progetto verrà finanziato solo al raggiungimento del traguardo

Tutto o niente

"Il Museo del Mare" di Fabio Pilato

Vogliamo realizzare il sogno del "Maestro del ferro", una casa per le sue opere: i pesci immortali

20.019€
-8 giorni
50%
40.000€
Contribuisci

Tutto o niente Questo progetto verrà finanziato solo al raggiungimento del traguardo

Tutto o niente

Il "Museo del Mare" di Fabio Pilato - il Maestro del ferro

Il Maestro Fabio Pilato ha una passione viscerale per il mare che ha profondamente condizionato  la sua vita.

I pesci da sempre occupano un posto nel suo immaginario, anello di congiunzione della natura divisa tra terra e acqua, sono parte fondamentale della sua vita.

L’insorgere di una grave malattia sancisce  l’unione artistica del mare con il "Maestro del Ferro"; un male  aggressivo:  "qualche mese di vita" , dicevano, ma Fabio  è  più forte della malattia. 

Nelle notti insonni per il dolore, cercando di lenirlo, passeggia in spiaggia ad osservare lo stretto di Messina e proprio lì, davanti al mare,  riesce a dare un senso a ciò che di negativo gli accade.

Decide così  di riprodurre i pesci dello Stretto,  fedeli nei dettagli, nelle misure e indistruttibili: in ferro.

E mentre lui lotta  per la vita, dona ai suoi pesci l'immortalità, crea sculture in ferro a grandezza naturale,  rendendoli immobili nel tempo, eterni.

Da quel giorno sono trascorsi quasi quindici anni, le opere sono diventate venti e negli anni il Maestro ne ha fatto un museo itinerante in Sicilia e, nonostante in più occasioni sia stato avvicinato per vendere le proprie opere, l’artista ha la ferrea volontà di mirare ad un obiettivo più alto della mera commercializzazione: "i pesci non sono in vendita, loro  non si separano!".

Sogna il "Museo del Mare", una casa, una giusta sede dove le sue creature possano riposare e sentirsi libere di essere ammirate da tutti coloro che vorranno immergersi in questo mare,  bagnandosi solo di emozioni.

Oggi Fabio sta lottando nuovamente contro quel male e, fra un ciclo di chemioterapia e l'altro,  continua a sognare di vedere "sistemati" i suoi pesci, per essere sicuro di vederli in buone mani prima di lasciarli per sempre.

Nasce così l'idea, agli amici più cari,  di una campagna di raccolta fondi per realizzare il sogno del Maestro, di un uomo, che sta donando la sua vita all'arte e la sua arte all'umanità.

Per la realizzazione del Museo del Mare occorre affittare un luogo idoneo ad accogliere le venti sculture, tra cui la sua ultima opera: la maestosa  "Pasqualina", uno squalo bianco in ferro a grandezza naturale, di cinque metri. 

Utilizzo delle donazioni

Le donazioni consentiranno l'affitto di un locale per i "pesci immortali";

 La realizzazione delle basi d'esposizione delle sculture;

La realizzazione dell' impianto di illuminazione idoneo a creare l'ambiente marino;

La realizzazione di un impianto acustico che riproduca il rumore del mare; 

L'installazione di un sistema di allarme;

La copertura dei costi del Museo per i primi sei mesi di vita, nella speranza che possa rendersi economicamente autonomo  entro il primo anno.

Cristina Puglisi Rossitto - Arch. Dario Iacono

Cristina Puglisi Rossitto, fondatrice e Presidente dell'Associazione "Invisibili Onlus",  inizia il suo percorso filantropico nel  2013 nella città di Messina. Negli anni realizza diversi progetti volti all'inclusione ed  all' innovazione sociale ed ora guarda all'arte ed alla cultura.  

Con la realizzazione del Museo del Mare, desidera consegnare alla collettività  venti sculture del Maestro Fabio Pilato,  riconosciuto fra i 18 artisti  viventi più influenti nella lavorazione del ferro.

Dario Iacono,  Architetto & Dottore di Ricerca, vive e lavora tra Messina e le isole Eolie. 

Autore di numerose pubblicazioni scientifiche nell’ambito della tecnologia dell’architettura, già Cultore della Materia nel SSD/ICAR 12, già correlatore in tesi di laurea e collaboratore alla didattica presso la Facoltà di Architettura dell’Università degli Studi “Mediterranea” di Reggio Calabria. Si affaccia al mondo del design e delle arti visive come scenografo, per diversi progetti grafici per cortometraggi, con un brevetto di industrial design. Conosce e collabora con Fabio Pilato, del quale è Curatore, dal 2018 per la scultura a Messina “Sir”. Lo stesso anno viene nominato per  un biennio Direttore Artistico dell’Associazione Fabbri d’Arte. Realizza insieme al Maestro Pilato la scultura a Venetico Marina “Op”  e cura l’allestimento del Maestro “Alla Corte del Mare” per il suo Museo del Mare itinerante presso il Municipio di Messina. Concepisce e progetta con il Maestro Pilato la scultura per il centenario di Fausto Coppi in occasione del Giro d’Italia 2020, commissionata dal Comune di Sestriere su gara pubblica (opera non realizzata per ragioni personali). Fabio Pilato lo definisce il suo “angelo custode” e, come tale, lo affianca e lo consiglia seguendolo nel pazzo mondo degli artisti del ferro.

Da circa un mese il Maestro, in piena recidiva del suo male,  ha iniziato a lavorare alla sua ultima opera: la balena "Codamozza". Una balenottera di tredici metri che lotta disperatamente per la sua vita, nonostante la sua disabilità, la sua coda mozzata dall'elica di una nave; renderà immortale la voglia di vivere di un esemplare unico al mondo per l'immensa forza di volontà. 

Con l'augurio di conoscere l'opera  "Codamozza" e di vederla esposta nel Museo del Mare diamo inizio a questa campagna di speranza.

1626165536234347 fabio pilato

Un progetto a cura di

Cristina Puglisi Rossitto e Dario Iacono

Cristina Puglisi Rossitto, fondatrice e Presidente dell'Associazione "Gli Invisibili ONLUS" ha programmato la campagna di crowdfunding che ha un solo scopo: realizzare un sogno. 

Terminata la campagna sarà fondamentale  l'apporto professionale di Dario, Architetto & Dottore di Ricerca, che vive e lavora tra Messina e le isole Eolie. 


Seguici su

Italia
Potrebbe interessarti anche