Loading pp black
Piemonte
Salute, Arte, Tecnologia
Widget
Copia il codice qui sotto ed incollalo nel tuo sito web o blog
Testo copiato
Shortlink
Testo copiato

StandUp for Science - ma cosa ti dice la testa?

La scienza a portata di streaming

10.325€
Chiuso il 16 ott 2021
Finanziato
Tutto o niente
Obiettivo: 10.000€

StandUp for Science - ma cosa ti dice la testa?

La scienza a portata di streaming

10.325€
Chiuso il 16 ott 2021
Finanziato
Tutto o niente
Obiettivo: 10.000€

Di cosa si tratta

Un viaggio in streaming per parlare di scienza e del meraviglioso mondo dei meccanismi cognitivi.
Una lezione-spettacolo interattiva collegati dalla propria scuola, o eventualmente da casa in caso di DAD.

Un progetto di comunicazione, spettacolo e supporto didattico alla scuola superiore.
Un’opportunità di utilizzare le nuove tecnologie per una proposta innovativa di spettacolo divulgativo.  

Negli ultimi 12 mesi abbiamo dovuto rinunciare alle attività legate agli spettacoli nelle scuole.
Solo negli ultimi 3 anni le oltre 100 repliche di 'Beata Conoscenza', spettacolo sulla prevenzione dell'Hiv, avevano raggiunto migliaia di ragazzi. Anche il progetto Concentrica, "adottato" da tre istituti superiori di Torino è stato stoppato a causa dell'emergenza sanitaria.
Vogliamo quindi presentare un progetto dedicato alla rete delle scuole del Piemonte con cui abbiamo collaborato per ricomporre il ‘filo’ che ci unisce, intercettando al contempo nuovi istituti del territorio.

PERCHÉ: con il perdurare dell’incertezza, e considerate le possibilità che la tecnologia in questi mesi ha dimostrato di poter offrire, l’idea è di produrre uno spettacolo online per raggiungere un pubblico più ampio senza perdere l'interazione. La proposta vuole essere un affiancamento all’attività didattica e un mezzo per la promozione della cultura scientifica. 

LO SPETTACOLO: il tema è l’intricato mondo dei meccanismi cognitivi con cui facciamo i conti tutti i giorni. Un viaggio tra fragole buone e fragole marce, pregiudizi di conferma e metodo scientifico, cucchiaini nello spumante e puzza di gas. Quando il pregiudizio diventa azione e quando omissione? Perché la stessa notizia può provocare reazioni opposte in base a come viene raccontata? Che cos’è il bias del pavone? Agliotti e Giorda giocano a disorientare il pubblico vestendo via via i panni del presentatore, dell’esperto, dell’uomo qualunque, stimolando il pubblico a intervenire attraverso una chat in diretta e attraverso l'uso degli smartphone per rispondere in tempo reale alle domande di un 'Quiz Scientifico'. Si ride, si gioca e si impara. Una cassetta degli attrezzi per riflettere sulla scienza e aiutarci nell’interpretazione della realtà. 

DEBUTTO : 5-6 novembre 2021. Due repliche dedicate ai sostenitori del progetto. 
Il miglior modo di condividere il nostro lavoro, reso possibile dai vostri contributi, è di metterlo in scena per voi.

CHI:
 Francesco Giorda, attore e autore comico con la passione per la scienza, Alberto Agliotti, divulgatore scientifico con il vizio della comicità.

Come verranno utilizzati i fondi

Lockdown e teatri chiusi ci hanno obbligato a ripensare gli spazi in cui lavoriamo, i contenuti del nostro lavoro e nuovi metodi per re-indirizzare le nostre competenze, oltre al bisogno di tenere vivo uno spazio teatrale che si è visto spogliato del suo ruolo aggregativo. 

Per farlo abbiamo dovuto ripensare ai temi che si rendono necessari di fronte ai cambiamenti di questi ultimi mesi; la scienza, sicuramente, è diventata una dei grandi protagonisti delle nostre discussioni.

I fondi copriranno i costi di realizzazione di un format di divulgazione-spettacolo che rimette al centro il tema del teatro per parlare di ciò che è necessario. Allo stesso tempo, il linguaggio teatrale - accessibile online a un vasto pubblico prevalentemente scolastico - diventa uno strumento per portare la comunicazione e la conoscenza scientifica in luoghi non solitamente deputati al teatro.

I fondi copriranno i costi principalmente sotto due aspetti:
- la parte di ideazione e realizzazione artistica
- il sostegno alla parte tecnica e digitale.

La visione è quella di creare un'opportunità lavorativa in cui le esperienze artistiche e comunicative della Caduta si confrontano e coniugano con le competenze e i contenuti scientifici dei divulgatori di FRAME. 
Il personale tecnico dedica le proprie competenze su nuove mansioni legate alla comunicazione digitale e online. Analogamente lo spazio "teatro" viene re-inventato come set ideale per questo progetto

I costi relativi all'utilizzo dello spazio teatrale per prove e debutto, oltre alla fornitura del materiale audio/luci necessari alla produzione, verranno sostenuti come cofinanziamento al progetto direttamente dal Teatro della Caduta.


  

Chi c'è dietro al progetto

TEATRO DELLA CADUTA 

La Caduta è l'unica impresa teatrale di produzione piemontese delle nuove generazioni riconosciuta e sostenuta dal MIBACT. Conta oltre 20 produzioni distribuite in Italia e all’estero, co-prodotte con importanti istituzioni. Ha ideato e coordina il network di Concentrica, la prima rete teatrale piemontese, che ospita compagnie nazionali in aree geografiche differenti tra Piemonte e Liguria. La compagnia teatrale, fondata nel 2003, nasce nel contesto della piccola sala del Teatro della Caduta, “50 posti x 50 mq realizzati con materiali di recupero”, spazio di libera sperimentazione che ben presto diventa l’epicentro dell'avanguardia torinese, protagonista anche a livello nazionale. Un teatro che coniuga poetiche diverse nate dall’esperienza diretta sul palco ad opera di artisti soprattutto esordienti: adattamento di testi letterari e stand up, uso del dialetto, nuovo circo e narrazione, elementi di danza e del teatro di strada, esecuzione musicale dal vivo e interazione con il pubblico.

FRAME - Divagazioni scientifiche

È un gruppo di professionisti della comunicazione della scienza con una pluriennale esperienza nella progettazione e realizzazione di festival scientifici, mostre, attività di alta formazione, laboratori e prodotti editoriali. Opera nel settore della comunicazione della scienza e la sua missione è creare progetti di comunicazione che prevedano la contaminazione tra scienza e altri ambiti. Mette a frutto le competenze acquisite dai soci nel corso degli ultimi quindici anni nella progettazione, co-progettazione e realizzazione di attività divulgative tra cui: Festival della Scienza di Genova Wired Next Fest Food&Science Festival di Mantova Strambinaria-Folle di scienza GiovedìScienza

FRAME – Divagazioni scientifiche è formata da Alberto Agliotti, Emiliano Audisio, Francesca Calvo, Enrica Favaro, Vincenzo Guarnieri, Beatrice Mautino 


1615974793169070 teatro della caduta

Un progetto a cura di

Teatro della Caduta

Il Teatro della Caduta nasce a Torino nel 2003 trasformando una vecchia bottega di quartiere in un teatro in miniatura. Negli anni ha ospitato centinaia di artisti: teatranti, musicisti, artisti di strada... diventando una sorta di casa per gli artisti pensata per produrre spettacoli e attività in piena libertà. Ha realizzato numerose produzioni che privilegiano la centralità dell’attore e spaziano dalla nuova drammaturgia all’arte di strada, dai progetti musicali agli spettacoli comici.


Piemonte
Potrebbe interessarti anche